coppia abbracciata

Prenditi cura dei tuoi denti!

Per te, check up immediato e senza impegno!

SCOPRI DI PIÙ

Denti impianto

Denti impianto
La chirurgia di un impianto dentale è una procedura in cui le radici dei denti interessati vengono sostituite da viti impiantate nell'osso mascellare. Queste ultime serviranno poi come base per fissare un dente artificiale nello spazio mancante. Questo impianto soddisferà le stesse funzioni dei tuoi denti naturali e darà un aspetto migliore al tuo sorriso. Ma preventivamente, vengono considerati diversi fattori prima di eseguire questo intervento chirurgico. Ad esempio, la condizione dell'osso mascellare, il tipo di impianto che si desidera e lo stato delle gengive. Dunque vediamo insieme in cosa consistono i denti impianto e quali sono le fasi del processo.

Che significa impiantare un dente e le sue fasi

Per il processo di posizionamento di denti impianto in modo tradizionale, è necessario vedere le condizioni dell'osso in cui saranno alloggiati gli impianti e definire la protesi di cui il paziente avrà bisogno. Pertanto, in generale, le fasi che vengono soddisfatte in ogni impianto dentale sono:
1. Studio e valutazione precedenti. In questa fase, viene identificato ciò di cui ogni paziente ha bisogno e viene effettuata una valutazione preventiva. In genere in questa fase si esegue uno studio radiologico in 3 dimensioni (CBCT o TC dentale), che aiuta a capire la morfologia ossea e la quantità di osso disponibile. Una volta terminato lo studio, viene pianificato il trattamento personalizzato per ogni paziente e il tipo di anestesia di cui avrà bisogno.
2. Procedura chirurgica implantare. Una volta che il paziente è anestetizzato, viene praticata un'incisione nelle gengive per poter vedere l'osso dove verranno posizionati i denti impianto. Inoltre, se necessario, i denti precedenti verranno estratti. Una volta fatto questo, l'impianto viene eseguito, avvitando la vite all'osso in modo che sia ben posizionata e sicura. Nello spazio vuoto che alloggerà il dente, viene posizionato un altro elemento che sarà lì durante il processo di guarigione.
3. Fase di guarigione. Questa fase può durare per diversi mesi, mentre l'impianto aderisce saldamente all'osso.
4. Posizionamento dei denti. Una volta terminata la fase di guarigione, vengono posizionati il dente o i denti impianto necessari. In questa fase, il dente o la corona viene posizionato sopra l'impianto.
5. Trattamento. Una volta terminato tutto questo processo, ogni paziente riceverà un trattamento per la cura dei propri impianti dentali.

In quello che abbiamo appena visto i denti impianto vengono posizionati in due fasi: posizionamento della vite nell'osso mascellare, poi ci sarà un periodo di guarigione e infine si procederà alla seconda fase con il posizionamento delle protesi dentali che andranno a fissarsi sulla vite. Ma a seconda dei casi il dentista potrebbe scegliere di eseguire l'intervento per i denti impianto in un'unica fase.

In questo caso la vite e l'impianto vengono posti in un unico intervento chirurgico. Questo dipenderà molto anche da quali sono le ragioni della perdita dei denti. In genere se c'è stato qualche tipo di infezione o parte della densità ossea della struttura mascellare è stata danneggiata, è consigliabile eseguire il processo in due fasi. Invece se la perdita è dovuta a un trauma e l'osso mascellare ha una buona densità, si può optare per l'intervento in un'unica fase.

Ovviamente non esistono dei denti impianto uguali per tutti, ma a seconda del caso verrà decisa la forma denti su impianto. Questo verrà fatto tenendo conto della forma e del colore dei denti naturali, in modo da rendere sempre molto armonioso il risultato.

Post operatorio del posizionamento dei denti impianto

Dopo essersi sottoposti ad impianto dentale si potrebbero riscontrare alcuni disagi comuni ad un intervento dentale come:
1. Gonfiore dell'area operata e da qualche parte sul viso.
2. Lividi o edemi.
3. Leggero sanguinamento.
4. Dolore al sito dell'impianto.
5. Difficoltà a mangiare o bere.

Per una pronta guarigione, si consiglia dunque quanto segue:
  • Prendere alcuni farmaci per combattere gli effetti postoperatori. Ad esempio, un analgesico, antinfiammatorio o antibiotico, precedentemente prescritto dal medico specialista.
  • Ingerire cibi morbidi durante tutto il processo di guarigione.
  • In genere il medico userà punti di sutura che si dissolvono da soli o altrimenti ti darà un nuovo appuntamento per andare a rimuoverli.
  • Dopo l'intervento verrà effettuato un rigoroso protocollo di manutenzione e cura per evitare qualsiasi contaminazione causata da batteri orali o fare attenzione che le protesi non siano disallineate a causa dell'usura. L'obiettivo di questa cura speciale è quello di garantire la salute a lungo termine e le buone condizioni dei denti.

Ma chi controlla l'impianto dei denti? Una volta terminato di sistemare i denti impianto questi andranno curati nel tempo e tenuti sempre sotto controllo per evitare infezioni che portino a patologie parodontali. Dunque è sempre consigliabile visitare con regolarità il proprio dentista di fiducia. Se durante i giorni successivi all'intervento senti che i tuoi dolori e disagi continuano o sono aumentati, è necessario contattare immediatamente il proprio chirurgo dentale e fissare un appuntamento il prima possibile per evitare l'insorgenza di infezioni che potrebbero intaccare l'osso mascellare.
Denti impianto