coppia abbracciata

Proteggi i tuoi denti!

Per pochi giorni il check up è in omaggio!

APPROFITTANE ORA

Devitalizzazione dente

Devitalizzazione dente
Quante volte hai sentito parlare di devitalizzazione di un dente?

In realtà, il modo più corretto per definire questa "operazione" è trattamento del canale radicolare e, in breve, si tratta di una "uccisione del nervo".

La maggior parte delle volte in cui si deve realizzare una devitalizzazione dente dobbiamo farlo perché il dente ha un decadimento che è aumentato nel tempo e ha raggiunto la camera della polpa, quindi c'è un'invasione di batteri. Occasionalmente, il nervo dentale può essere colpito e ferito da un grande restauro effettuato in precedenza, da un trauma, dopo aver eseguito una corona protesica, ecc.

In un'alta percentuale di pazienti c'è un forte dolore spontaneo (specialmente di notte), con masticazione, cibo caldo, ecc. Ma non è sempre così. Ci sono molti casi in cui la lesione viene rilevata dallo specialista solo tramite una radiografia intraorale.

Devitalizzazione dente: in cosa consiste il trattamento?

La prima cosa che fa l'endodontista è accedere a quei condotti che sono preceduti da un'area comune chiamata camera pulpare. Viene prima rimosso il materiale del viso e tutto ciò che ci impedisce di raggiungere la camera e una volta dentro si puliscono i condotti. Questi condotti vengono puliti meccanicamente per mezzo di un apparecchio specifico che ci consente di eliminare materiale organico e batteri. Inoltre, daremo a questi condotti una forma adatta per poterli riempire.

Inoltre, viene effettuata anche una pulizia chimica con disinfettanti e chelanti per ottenere una corretta chiusura delle radici. Una volta pronti i condotti, si inizia a riempirli con un materiale plastico chiamato guttaperca. Uno dei trattamenti permette, attraverso la condensazione verticale e la guttaperca calda, di ottenere risultati eccellenti. Dopo tutto questo processo, si passa alla ricostruzione del dente.

Una volta eseguito questo trattamento, avviene la vera e propria devitalizzazione del dente e non vi è irrigazione vascolare o nervosa, ma tutto il tessuto attorno al dente è ancora vivo. Per questo motivo, potrebbe continuare ad esserci una sensazione di dolore. Normalmente, questo è causato dall'infiammazione di questi tessuti e può richiedere diversi mesi perché scompaia del tutto.

Come ricordiamo sempre, la cosa più importante è la prevenzione e la diagnosi precoce delle lesioni, per curarle prima che il nervo dentale venga colpito e si debba ricorrere alla devitalizzazione del dente. Con le tecniche di intervento minimo, si riesce certamente a evitare di effettuare molti trattamenti canalari, ma effettuando ricostruzioni dentali che, grazie a materiali bioattivi, preservano la vitalità del dente, si migliora la prognosi a lungo termine.

Non dimenticare, ad ogni modo, di visitare il tuo dentista almeno una volta all'anno, per verificare che la tua salute orale sia impeccabile. Ma ora entriamo bene nello specifico!

Devitalizzazione dente: cos'è esattamente questo processo?

Come accennato all'inizio, la devitalizzazione di un dente indica il processo di "uccisione" del nervo del dente. Con l'endodonzia riusciamo a eliminare il dolore dentale senza necessità di estrazione. Per fare questo, il dentista pulirà in precedenza l'area da trattare e procederà alla ricostruzione dentale. Ecco perché se soffri di dolore alla bocca, vai al più presto alla tua clinica di fiducia per sottoporsi a una devitalizzazione del dente e, quindi, ad un trattamento endodontico.

Se questo nervo non viene ucciso, a parte il fatto che il dolore continuerà ad aumentare e non diminuirà, c'è anche il rischio che debba essere eseguita un'estrazione. In questi casi, quindi, la devitalizzazione dente si rende non solo necessaria, ma praticamente obbligatoria.

Devitalizzazione dente: quando è necessaria

La prima cosa da tenere a mente è che non è sempre necessario far devitalizzare un dente e uccidere il nervo per alleviare e dissipare quel dolore. Questa condizione può effettivamente essere associata a un'infezione orale.

Ecco perché ti consigliamo sempre di andare dal tuo dentista, che sarà in grado di valutare la fonte di questo danno nel miglior modo possibile. Attraverso i raggi X è possibile infatti determinare esattamente qual è il problema. e avrai già tutte le informazioni per sapere se è richiesta o meno la devitalizzazione del dente.

I passaggi da eseguire per un trattamento di devitalizzazione del dente

Il processo di devitalizzazione dente molare deve passare attraverso una serie di passaggi o cicli, che elencheremo di seguito:

- Vai in clinica per fare un esame dal dentista e scoprire se sarà necessario uccidere il nervo o meno. In tal caso, devi già fissare un appuntamento per eseguirlo.
- Per effettuare la devitalizzazione del dente, verrà fatta un'anestesia locale. Successivamente, il dente in questione viene trattato per uccidere il nervo.
- Il nervo stesso è devitalizzato per mitigare il dolore.
- Dopo aver ucciso il nervo, il prossimo passo sarà fissare il dente in modo che il suo nervo non sia esposto, usando una specie di stucco.
- Durante la sessione successiva, il dentista farà un controllo per vedere che tutto sia in perfette condizioni e modellerà il dente stesso.

Nel caso in cui invece, alla fine, il dentista decida di non realizzare la devitalizzazione del dente, in questi casi verranno fatti tentativi per eliminare le cavità causate dal dolore dentale e verranno prescritti diversi farmaci per eliminare questa infezione. In quest'ultimo caso, potrebbe essere necessaria l'estrazione.

Devitalizzazione di un dente del giudizio

Vi state chiedendo quali sono i vari tipi di devitalizzazione dentale e se questo trattamento può essere fatto su un dente del giudizio?
La risposta è si, non ci sarebbero problemi. I denti del giudizio, infatti, danno spesso più problemi di ogni altro dente e durante il trattamento non sentirai assolutamente alcun dolore, essendo l'area interessata anestetizzata.

Cosa succede se sono incinta?
Anche in questo caso, la devitalizzazione di un dente è possibile, ma è molto importante informare il dentista della propria condizione, poiché verrà utilizzata meno anestesia rispetto a una normale procedura.

In generale, parla sempre prima col dentista, anche per conoscere nel dettaglio il costo di una devitalizzazione dente e ricevere tutte le informazioni necessarie.
Devitalizzazione dente