coppia abbracciata

Proteggi i tuoi denti!

Per pochi giorni il check up è in omaggio!

APPROFITTANE ORA

Apparecchio prima e dopo viso

Apparecchio prima e dopo viso
L’ortodonzia intercettiva o funzionale è quella volta ad affrontare i problemi di malocclusione in età precoce, quando la crescita non è ancora completa. Ci va poco per valutare i risultati con un apparecchio prima e dopo viso e si noterà quanto siano efficaci queste soluzioni. In quasi tutti i settori della salute è più vantaggioso curare una malattia nel tempo e, nel caso dei denti, è una procedura più semplice. Non solo, agire per tempo permetterebbe anche di evitare i problemi nell’età adulta. Pertanto, questo trattamento ortodontico è responsabile della correzione del morso quando il bambino è nella fase di crescita. L'apparecchio può cambiare i lineamenti del viso e tra gli effetti secondari degli apparecchi dentali dobbiamo annoverare un possibile aumento del volume delle labbra e una pelle del viso più tonica. Con l’apparecchio denti lineamenti viso si risolveranno contemporaneamente anche altri problemi quali la posizione scorretta dei denti non allineati o le malocclusioni della mandibola. Come vedremo in seguito, l'utilizzo di apparecchi ortodontici intercettivi durante l'infanzia presenta numerosi benefici per la salute, la funzionalità e l'estetica della bocca.

Apparecchio prima e dopo viso: i vantaggi

Cominciamo con il dire che l’ortodonzia intercettiva è un tipo di ortodonzia per bambini e che quindi non può essere posizionato negli adulti il cui sviluppo della mascella è già terminato. L'obiettivo dell'ortodonzia intercettiva nei bambini è guidare la crescita e/o correggere lo sviluppo delle loro strutture ossee: mascella e mandibola. In altre parole si potrà controllare e bilanciare sia la posizione che la dimensione delle ossa che compongono i denti. Generalmente, questo trattamento viene praticato nei bambini di età compresa tra i sei e gli undici anni. Questo intervallo non è casuale, ma risponde a una fase in cui le ossa della bocca si stanno ancora formando e sono, quindi, "modellabili". E non solo, ma questo periodo è conosciuto con il nome di dentizione mista, un periodo in cui i denti da latte coesistono con quelli permanenti. Si tratta anche del momento in cui i denti da latte iniziano a cadere per lasciare il posto alla dentatura permanente. Con un apparecchio prima e dopo viso i risultati dal punto di vista dell’estetica sono evidenti già dopo poco tempo.

Apparecchio prima e dopo viso: gli obiettivi

Come abbiamo già detto in precedenza, l'obiettivo fondamentale dell'ortodonzia funzionale è quello di fare in modo che le ossa abbiano una posizione e una dimensione adeguate. In questo modo, la salute, la funzionalità, l'estetica dentale e l'aspetto del viso saranno migliorati. Poiché durante l'infanzia le ossa sono ancora in fase di crescita, è possibile intervenire. Con un apparecchio prima e dopo viso sarà possibile notare dei cambiamenti anche rilevanti che permetteranno anche di evitare possibili complicazioni e anomalie in futuro, ovvero quando il paziente sarà adulto e avrà ormai delle mascelle completamente sviluppate. A questo punto è possibile risolvere i problemi di malocclusione solo attraverso l'ortodonzia correttiva o addirittura la chirurgia nei casi più gravi. L'ortodonzia intercettiva previene malocclusioni molto gravi che in età adulta sarebbero risolte solo chirurgicamente. I risultati con un apparecchio prima e dopo viso sono sotto gli occhi di tutti, proprio per questo i dentisti tendono a consigliarlo soprattutto in tenera età.

Viso prima e dopo apparecchio: i trattamenti

L'ortodonzia intercettiva comprende un'ampia varietà di apparecchi dentali, ciascuno volto a correggere una specifica malocclusione. Pertanto, è essenziale fare una diagnosi per determinare quale problema stiamo affrontando prima di iniziare qualsiasi ortodonzia. I trattamenti più utilizzati nell'ambito dell'ortodonzia funzionale sono quelli per correggere la classe II o la retrognazia o l’uso del bionator, un dispositivo utile per stimolare la crescita della mascella. Per correggere la classe III o il prognatismo di solito si ricorre a una maschera facciale che viene utilizzata per stimolare la crescita dell'osso mascellare. La durata di un trattamento ortodontico funzionale varia a seconda del caso, cioè della natura della malocclusione. Ma, come regola generale, possiamo dire che questo tipo di ortodonzia dura tra i sei ei diciotto mesi. Ciò che è importante notare è che, se l'apparecchio è rimovibile, è essenziale che il paziente lo indossi per il numero di ore indicato dall'ortodontista. Dopo l'ortodonzia intercettiva, sarà necessario un altro trattamento dentale? Il più delle volte, dopo aver indossato gli apparecchi, è necessario il posizionamento della cosiddetta ortodonzia correttiva. L'ortodonzia correttiva è quella che viene eseguita dall'età di dodici anni, quando non ci sono più denti da latte in bocca e tutti i denti permanenti sono spuntati. Ricordiamoci che gli apparecchi intercettivi o funzionali vengono collocati tra i sei e gli undici anni, quando le ossa sono ancora in via di sviluppo. Lo scopo è migliorare l'occlusione e prepararla in modo che i denti eruttino correttamente allineati. D'altra parte, l'ortodonzia correttiva che viene utilizzata in seguito si occupa di posizionare i denti, una volta che le ossa hanno una posizione e una dimensione armoniose. Insomma, con un apparecchio prima e dopo viso i risultati dal punto di vista sia estetico che funzionale saranno tangibili ed evidenti.
Apparecchio prima e dopo viso