coppia abbracciata

Proteggi i tuoi denti!

Per pochi giorni il check up è in omaggio!

APPROFITTANE ORA

Espansore palatale prima e dopo

Espansore palatale prima e dopo
Gli espansori palatali sono dispositivi che consentono di allargare la forma ortopedica del palato durante la crescita. Questa risposta ortopedica è anche chiamata disgiunzione palatale. Si tratta in sostanza di un apparecchio fisso che si appoggia sui denti e ha un meccanismo molto semplice che permette di attivarlo seguendo le indicazioni dell'ortodontista. La disgiunzione o l'allargamento del palato avverrà rapidamente, facilmente e senza dolore. Le istruzioni per l'uso del dispositivo variano a seconda del paziente e della sua malocclusione. Con l’espansore palatale prima e dopo è possibile vedere dei grandi risultati in tempi relativamente brevi. Attualmente l'uso di apparecchi ortodontici nella popolazione adulta è aumentato. In passato era più comune vederli nei bambini e negli adolescenti. Pertanto, la parola ortodonzia è solitamente correlata principalmente a apparecchi e stecche trasparenti. Nei prossimi paragrafi cercheremo di capire le differenze che si hanno con un espansore rapido palatale prima e dopo. I risultati dell’espansore palatale prima e dopo sono evidenti, non a caso i dentisti consigliano spesso di utilizzarlo.

Che cos'è un interruttore automatico dentale?

L’interruttore automatico dentale viene utilizzato dagli specialisti in ortodonzia per allargare rapidamente la mascella. Questa tecnica è solitamente indicata nei pazienti in fase di crescita. Questo non vuol dire che la procedura sia controindicata negli adulti, ma la chirurgia assistita è generalmente raccomandata. L'espansore dentale è comunemente usato in bocche dure e strette. I risultati conseguibili con l’espansore palatale prima e dopo sono evidenti ma in che occasioni si utilizza l’espansore palatale? Le sue manifestazioni cliniche sono tipicamente l’affollamento dentale, il morso incrociato, i denti trattenuti e la difficoltà respiratoria. Con l’affollamento dentale abbiamo denti che non hanno spazio sufficiente e diventano affollati o affollati. Alcuni denti potrebbero anche non riuscire a emergere a causa della mancanza di spazio per farli emergere. Infatti, nei casi più gravi negli adulti, i denti possono essere estratti per ottenere un corretto allineamento dentale. Il morso incrociato invece è una anomalia del chiudersi della bocca mentre i denti trattenuti si verificano quando l’affollamento non consente ad alcuni dei denti permanenti di uscire semplicemente perché non c'è spazio per tutti. Infine le difficoltà respiratorie con l’inspirazione che colpisce provocando russamento, voce nasale e respiro affannoso. Questo può portare a un sonno scarso per il bambino causando sonnolenza e irritabilità durante il giorno. Infine abbiamo anche il cosiddetto sorriso antiestetico, un difetto orale che è possibile correggere per ottenere un sorriso più bello in tempi rapidi.

Espansore palatale prima e dopo: le diverse fasi

Possono essere suddivise diverse fasi o sequenze di trattamento per quanto riguarda l’espansore palatale prima e dopo che sono: progettazione, adattamento e trattamento. La fase di progettazione consiste nel prendere le corrette misurazioni della regione orale del paziente. Per questo sono disponibili software specifici per progettare e successivamente sviluppare l'apparato per aprire il palato. La fase di adattamento e posizionamento invece è il momento giusto per l’ortodontista di adattare l’espansore palatale al paziente. Si raccomanda che lo specialista spieghi chiaramente ed istruisca il paziente sul suo utilizzo e posizionamento. Infine per l’espansore palatale prima e dopo abbiamo il trattamento vero e proprio il cui trattamento dipende da ciascun paziente. In ogni caso, le lunghezze approssimative della durata del trattamento devono essere indicate dall'inizio. Questo trattamento ha un elemento a suo favore, e cioè che tra i 15 ei 20 giorni si vedono i risultati.

Com'è indossare un interruttore ortodontico?

La correzione del morso incrociato posteriore con un frantumatore palatale può richiedere altri metodi terapeutici. Questi metodi cercano di ottimizzare ulteriormente l'occlusione e la componente estetica nel sorriso del paziente. Durante il trattamento, può essere creato uno spazio tra i denti incisivi, noto come diastema. E’ estremamente importante che l'ortodontista effettui uno studio approfondito per dettagliare la situazione particolare di ogni paziente. Ci sono molte tecniche che esistono oggi per la correzione dei problemi nei denti. Un espansore del palato è un'attrezzatura molto utile nel trattamento di pazienti con problemi di morso. Il suo uso è diventato popolare nel campo dell'ortodonzia grazie ai molteplici vantaggi del suo utilizzo. È un dispositivo altamente raccomandato durante i trattamenti odontoiatrici grazie alla sua comprovata efficacia.

Espansore rapido palatale prima e dopo: perché si usa

Con l’espansore palato prima e dopo è possibile ottenere dei risultati molto importanti in breve tempo. Si utilizza soprattutto in presenza di un palato stretto, condizione piuttosto frequente nei pazienti in crescita per diverse cause di origine sia genetica che ambientale. Spesso la presenza del palato stretto è correlata a una postura linguale non corretta che può assumere il ruolo di causa o effetto. I risultati dell’espansore palatale prima e dopo sono sotto gli occhi di tutto e sono facilmente confrontabili così da comprendere l’utilità dell’uso di questo dispositivo. La presenza del palato stretto spesso è correlata con una postura linguale non corretta che può assumere ruolo di causa o di effetto.
Espansore palatale prima e dopo