coppia abbracciata

Proteggi i tuoi denti!

Per pochi giorni il check up è in omaggio!

APPROFITTANE ORA

Malocclusione dentale sintomi

Malocclusione dentale sintomi
La malocclusione dentale è un'alterazione nel modo in cui il paziente morde e colpisce le funzioni della bocca, l'estetica e la qualità della vita. In caso di malocclusione dentale sintomi tra loro diversi potrebbero trarre in inganno. Anche per questo è importante saperli riconoscere e capire quando è il caso di andare dal dentista per capire quali sono le possibili soluzioni disponibili a seconda di ogni singolo caso. L'occlusione è la relazione tra i denti e i denti superiori con i denti inferiori quando si chiude la bocca. Quando questa correlazione dei denti viene alterata, ci troviamo di fronte a una malocclusione dentale. I denti devono essere allineati nell'arcata dentale. Inoltre, quando si morde, quelle superiori superano leggermente quelle inferiori, in modo tale che le cuspidi dei molari superiori si inseriscano nelle fosse degli inferiori. Quando questa relazione è compromessa e i denti non sono nella posizione che dovrebbero, ci troviamo di fronte a una malocclusione dentale. Ce ne sono di diversi tipi e dovrebbero essere tutti trattati in tempi rapidi.

Malocclusione dentale sintomi

Non è sempre così facile riuscire a riconoscere la presenza di una malocclusione dell’apparato dentale. Se parliamo di malocclusione dentale sintomi diversi possono ricondurre immediatamente a questo problema mentre altri potrebbero essere meno palesi. Inoltre lo scorretto allineamento dentale può essere strettamente collegato anche ad altre patologie fisiche. Parlando di malocclusione dentale sintomi come difficoltà a masticare correttamente il cibo, provare un periodico fastidio a livello della mandibola o la predisposizione alla comparsa di carie, infiammazioni e malattie parodontali sono piuttosto frequenti. Anche la respirazione principalmente dalla bocca con conseguente sensazione di gola secca andrebbe vista come uno dei sintomi di questo problema. La malocclusione delle arcate mandibolari potrebbe essere causa di ripetuti mal di testa oltre che di una spiacevole sensazione di ronzio all’orecchio. Inoltre le problematiche potrebbero estendersi anche al collo con fastidio a livello cervicale. Possono poi sussistere anche altre problematiche a livello respiratorio con la formazione di bronchiti, sinusiti e attacchi asmatici.

Come abbiamo già accennato, le funzioni della bocca come masticare, mangiare e parlare sono influenzate dalla malocclusione e la qualità della vita del paziente è compromessa. L'osservazione dei denti mancanti, con una posizione o un allineamento errato, o uno strano aspetto del viso, sono indicativi di un problema di occlusione. Così sono l'incapacità di chiudere completamente la bocca o la mancanza di contatto di alcuni denti durante l'occlusione. Anche sintomi come rumori durante l'apertura e la chiusura della bocca, vertigini, mal di testa e dolore durante la masticazione o il cibo sono associati a queste alterazioni. La difficoltà nel pronunciare alcuni fonemi o nel parlare correttamente può essere dovuta a una malocclusione dentale. Le malocclusioni sono classificate in diversi tipi. Per pianificare il trattamento si tiene conto della gravità dello stesso, della causa che lo origina e dell'età. Sebbene i trattamenti possano essere applicati in qualsiasi momento della vita, i migliori risultati si ottengono prima che il problema venga affrontato. Le prime procedure sono più facili, più comode e meno costose. Con il mal di testa da malocclusione sintomi diversi potrebbero anche essere confusi con quelli di altre patologie, meglio quindi un consulto rapido da parte del dentista.

Quali sono le cause della malocclusione dentale?

La malocclusione dentale può essere dovuta a molteplici cause. Possono essere combinati diversi elementi che risultano in un modo errato di mordere o denti in una posizione alterata. L'origine ereditaria è una delle più comuni. La dimensione delle ossa, la posizione degli elementi nell'arco e il modo di mordere sono determinati dalla genetica. Pertanto, è comune osservare diversi membri della stessa famiglia con le stesse caratteristiche in bocca. Ma ci sono anche fattori esterni che agiscono durante la formazione e la crescita delle ossa e il periodo di eruzione dei denti. Tra loro dobbiamo citare le abitudini disfunzionali, le abitudini ripetitive e impulsive che si installano nei bambini sono cause comuni di alcune malocclusioni. La respirazione con la bocca, l'interposizione della lingua o delle labbra mordere o deglutizione, ma anche mangiarsi le unghie (unghie mordaci) sono esempi di cui tenere conto. Anche l'allattamento prolungato al seno, l'uso di biberon e ciuccio o il succhiare le dita dopo 2 anni sono fattori che predispongono a queste alterazioni. Quando escono precocemente i denti da latte non assolvono alla funzione di risparmiare spazio per la corretta eruzione di quelli definitivi. Ciò genera affollamento, perdita di rapporti occlusali e posizionamento errato degli elementi permanenti. La perdita dei denti definitivi destabilizza anche il morso e la posizione dei denti vicini e antagonisti. Con la malocclusione dentale sintomi più o meno gravi dovranno essere sempre analizzati per capire quale sia il miglior trattamento.

Malocclusione di seconda classe sintomi

Nel caso di malocclusione dentale sintomi della seconda classe sono che la mascella superiore si trova in posizione avanzata rispetto alla mascella inferiore. La causa potrebbe essere la mascella retratta e la mascella superiore nella posizione corretta o la mascella superiore in avanti e la mascella inferiore nella posizione corretta. Potrebbe anche verificarsi una combinazione di entrambi i casi, ovvero mascella superiore sporgente e quella inferiore retratta. Sintomi della malocclusione di seconda classe sono respirazione orale, succhiarsi le dita e usare spesso biberon o ciuccio.

Malocclusione terza classe sintomi

In questa malocclusione dentale la mascella sporge in avanti (prognatismo) e questo perché la mascella inferiore si trova davanti alla mascella superiore. A livello scheletrico potrebbe anche accadere che la mascella superiore sia retrusa e quella inferiore in posizione normale oppure che la mascella superiore si trovi in posizione normale e la mandibola sia avanzata. Il trattamento per questa tipologia di malocclusione dentale è il più difficile. Con la malocclusione dentale sintomi più o meno evidenti devono essere analizzati dal dentista anche per capire l’esatta entità del problema.
Malocclusione dentale sintomi