coppia abbracciata

Proteggi i tuoi denti!

Per pochi giorni il check up è in omaggio!

APPROFITTANE ORA

Agenesia incisivi laterali superiori

Agenesia incisivi laterali superiori
L'agenesia incisivi laterali superiori è prodotta da un disturbo durante il processo di formazione della lamina dentale che provoca l'assenza di uno o più denti. La mancanza di incisivi laterali può riguardare tanto la dentizione primaria, quanto quella permanente. Non solo, l’agenesia incisivi laterali superiori potrebbe anche causare disturbi sia funzionali che estetici nel paziente odontoiatrico. Attualmente le alternative terapeutiche si basano sulla chiusura dello spazio e sulla sostituzione dei canini degli incisivi laterali o sull'aumento della distanza tra il canino e l'incisivo centrale per il successivo posizionamento di protesi su impianti nella zona corrispondente agli incisivi laterali. Ognuna delle opzioni ha i suoi vantaggi e svantaggi e sarà o non sarà raccomandata in base a diversi parametri da analizzare. In ogni caso potrebbero esserci diverse alternative terapeutiche che dovranno essere prese in considerazione dallo specialista sulla base di ogni singolo caso.

Agenesia incisivi laterali superiori cause

L'agenesia incisivi laterali superiori è una patologia congenita prodotta da un disturbo durante la formazione della lamina dentale che provoca l'assenza di uno o più denti, sia nella dentatura primaria che in quella permanente. Per il fenomeno dell'agenesia dentale vengono utilizzate diverse definizioni: anodontia, oligodonzia o ipodonzia. Il termine anodontia viene utilizzato in quei pazienti con totale assenza della dentatura, mentre il termine oligodonzia si riferisce alla mancanza di sei o più denti (esclusi i terzi molari). Infine, il termine ipodonzia si riferisce all'assenza di un massimo di sei denti (esclusi i terzi molari). Queste anomalie dentali non hanno un'eziologia definita e sono causate dall'interazione multifattoriale tra fattori genetici, epigenetici e ambientali che agiscono durante lo sviluppo e la formazione di denti con diversa espressione fenotipica. Allo stesso modo, questa componente multifattoriale tende a spiegare le diverse cause, genetiche a parte, che troviamo nell'agenesia dentale.

In questo modo, sono state elencate come possibili cause di questo disturbo della formazione l'espressione di cambiamenti evolutivi nei denti, condizioni sistemiche, rachitismo, gravi disturbi intrauterini, infiammazioni o infezioni localizzate, fattori ambientali come radiazioni, tumori, rosolia o fattori endocrini. Nell'esaminare la letteratura è possibile trovare opinioni diverse a seconda dei diversi studi sulla localizzazione dell'agenesia, evidenziando più frequentemente quelle che interessano gli incisivi laterali superiori e i secondi premolari inferiori (esclusi i terzi molari). L'agenesia incisivi laterali superiori ha un'incidenza che varia a seconda del tipo di popolazione e in base al genere. Inoltre questo tipo di agenesia tende a manifestarsi più frequentemente bilateralmente, essendo associata, nella maggior parte dei pazienti, all'agenesia unilaterale con la presenza di un incisivo conico controlaterale. Invece nell'agenesia di altri denti è più frequente la forma unilaterale. 1

Agenesia incisivi laterali superiori: cosa altro sapere

L'agenesia incisivi laterali costituisce un problema notevole sia dal punto di vista funzionale che estetico, essendo un'importante causa di malocclusione. Se non trattata infatti tende a innescare uno squilibrio occlusale che genera disturbi funzionali e parodontali. D'altra parte l'alterazione estetica derivata dall'assenza di uno o più denti nella parte anteriore può essere considerata un problema aggiuntivo con connotazioni frequenti nell'autostima del paziente. Le opzioni terapeutiche per risolvere i casi in cui il paziente presenta agenesia incisivi laterali superiori sono fondamentalmente due: la prima opzione è la chiusura dello spazio con la sostituzione del laterale con il canino e il successivo ritocco estetico della forma. La seconda opzione è l'apertura dello spazio con una riabilitazione secondaria utilizzando una protesi implantare fissa. Entrambi i trattamenti richiedono un approccio multidisciplinare e consensuale da parte dell'ortodontista, parodontologo/chirurgo e protesista al fine di scegliere il trattamento ideale e individualizzarlo in base a ciascun paziente.

Agenesia incisivi laterali superiori: i trattamenti

La gestione dell'agenesia incisivi laterali superiori è attualmente una questione che genera polemiche tra le diverse specialità, sia per le opzioni terapeutiche offerte, sia per l'età precoce in cui il paziente viene diagnosticato. La diagnosi di agenesia degli incisivi laterali viene fatta nei bambini tra gli 8 e i 9 anni quando la mancata eruzione provoca il sospetto di agenesia e quindi è difficile prevedere le modificazioni biologiche che la mancanza di germi dentali nella regione degli incisivi. In questi casi la decisione più importante deve essere collegata alle aspettative a lungo termine del paziente. Tuttavia il trattamento ideale sarà senza dubbio quello più conservativo che raggiunga il miglior equilibrio individuale sia estetico che funzionale. Allo stesso modo le considerazioni da tenere in considerazione prima di qualsiasi trattamento e i fattori che determinano la decisione finale sono tra i rischi di alterazione dei tessuti molli, il tempo di trattamento, il costo, il compromesso estetico del paziente, la stabilità, la morbilità. Ci sono alcuni fattori da considerare prima di prendere qualsiasi decisione terapeutica per quanto riguarda l’agenesia incisivi laterali superiori. Questi fattori includono la presenza di malocclusione, la forma e il colore del canino, la posizione labiale e il sorriso gengivale, lo spazio protesico e l'estetica dei tessuti molli, e infine l'età e la crescita ossea. La presenza o meno di problemi aggiunti nell'occlusione è il cardine che incide sulla decisione di chiudere o aprire gli spazi.
Agenesia incisivi laterali superiori