coppia abbracciata

Check up ai denti in omaggio!

Approfittane subito!

RICHIEDI INFO

Carie immagini

Carie immagini
La valutazione visiva delle superfici dei denti è il metodo più comune di esame odontoiatrico e viene generalmente eseguita prima di applicare strumenti diagnostici aggiuntivi. Quando si parla di diagnosi di carie immagini e altri test diagnostici sono molto importanti anche perché non tutti i processi cariosi sono visibili ad occhio nudo. Molte carie anzi possono passare inosservate, anche per questo il dentista ha bisogno di immagini carie dentale e radiografie così da individuare tutti i processi cariogeni e iniziare subito i trattamenti. Attualmente sono numerose le metodiche che sembrano adatte alla diagnosi delle lesioni di tipo carioso. Questi includono il metodo della fluorescenza, la transilluminazione in fibra ottica e la misurazione della resistenza elettrica. L'odontoiatria moderna ha stabilito possibilità di interventi preventivi e minimamente invasivi, che consentono di trattare anche lesioni incipienti. Per una procedura diagnostica, quindi, è decisiva la possibilità di identificare precocemente le lesioni iniziali oltre alla carie dentaria. Le foto carie sono quindi un ottimo aiuto per la diagnosi ma, se l’obiettivo è quello di contrastare le carie, si raccomanda di puntare sulla prevenzione.

Denti con carie immagini e diagnostica

La diagnosi della carie dentale è tra i compiti principali del dentista e l'esame iniziale della cavità orale e dei denti viene solitamente eseguito visivamente. Negli ultimi anni, il livello di richiesta di un esame esauriente e di una diagnosi affidabile è aumentato in modo significativo. Questo poiché la diagnosi precoce delle lesioni cariose è diventata di recente molto importante. Allo stesso tempo gli strumenti diagnostici a disposizione del dentista si sono moltiplicati e compaiono costantemente dispositivi nuovi e migliorati. Oltre all'identificazione visiva delle lesioni, oggi si possono citare come metodi comuni la transilluminazione a fibra ottica mediante una sonda a luce fredda, i metodi di fluorescenza e fluorescenza laser. Se si parla di diagnosi di carie immagini, foto e altri test sono quindi la cosa più importante. Anche per questo si raccomanda di andare dal dentista di fiducia almeno 2 volte l’anno per svolgere dei controlli periodici.

Un sistema accreditato di rilevamento e valutazione visiva è il sistema internazionale di rilevamento e valutazione della carie. L'obiettivo di questa iniziativa internazionale era lo sviluppo di un metodo standardizzato di ispezione visiva, basato sull'evidenza delle migliori procedure esistenti fino ad oggi e che consentisse la diagnosi, la prognosi e la decisione sul trattamento clinico della carie sia a livello a livello individuale così come nel campo della sanità pubblica. Utilizzando questo sistema le alterazioni cariose possono essere classificate visivamente sulle superfici occlusali, prossimali e lisce dei denti, nonché sulle superfici radicolari. La diminuzione della prevalenza della carie e il cambiamento della gravità delle lesioni cariose hanno come conseguenza che la carie non viene più rilevata esclusivamente come cavitazione visibile nella dentina. L'odontoiatria moderna offre una serie di possibilità di intervento mininvasivo e preventivo, già consolidate in numerose cliniche odontoiatriche. Tuttavia, per questo, devono essere adottate anche misure diagnostiche che consentano all'utente di rilevare precocemente le alterazioni cariose e procedere alla loro differenziazione dalle alterazioni non cariose.

Carie immagini: l’importanza della giusta diagnosi

Come regola generale la decisione di utilizzare metodi aggiuntivi per la diagnosi della carie mediante apparecchi dipende dalle strutture della clinica. I metodi basati su software sono utilizzati principalmente nelle cliniche odontoiatriche che prevedono di acquisire strutture digitalizzate o che le dispongono già. L'installazione e la gestione semplici sono decisive per l'integrazione senza problemi dei dispositivi diagnostici nella pratica quotidiana in clinica. In ogni caso, per la pianificazione definitiva del trattamento, oltre alla localizzazione e all'estensione delle lesioni cariose, devono essere presi in considerazione altri fattori quali l'attività cariosa del paziente, le sue pratiche di igiene orale e le sue abitudini alimentari. Con la carie immagini e radiografie sono essenziali anche perché, se non ci accorge per tempo della presenza di un processo cariogeno, il rischio sarà quello di una carie che aggredirà la dentina e la polpa portando il dentista a dover valutare una devitalizzazione. Con la carie immagini e altri test sono quindi centrali per quanto riguarda la diagnosi, ancor più che molte carie avanzano spesso in modo del tutto asintomatico.

La conseguenza è che spesso arrivano pazienti negli studi dentistici con processi cariosi già avanzati che costringono il dentista a procedere con otturazioni e devitalizzazioni così da evitare l’estrazione del dente. Con la carie immagini e radiografie permettono di capire lo stadio di avanzamento. In generale la carie non provoca sintomi se è nelle sue fasi iniziali. Man mano che progredisce può causare dolore ai denti o sensibilità al caldo o al freddo. Se il dente si infetta si può formare un ascesso o una tasca di pus che può causare dolore, gonfiore del viso e febbre. La carie può essere rilevata durante un controllo dentistico di routine. Quando si forma, può sembrare una macchia bianca sul dente. Se la cavità è più avanzata, potrebbe sembrare una macchia più scura o un buco nel dente. Il dentista può anche controllare i denti per rilevare aree morbide o appiccicose.
Carie immagini