coppia abbracciata

Check up ai denti in omaggio!

Approfittane subito!

RICHIEDI INFO

Cosa prendere per il mal di denti

Cosa prendere per il mal di denti
Secondo un nuovo rapporto, i decessi per overdose associati a oppioidi hanno raggiunto livelli impressionanti. Anche se lo studio rivela che il drastico aumento di queste morti è dovuto a droghe illegali come l'eroina, più di un terzo continua ad essere associato a oppioidi legati a farmaci per il mal di denti.

A molti potrebbe sembrare il racconto di un film o di una serie TV americana, ma non sempre tutti sanno cosa prendere per il mal di denti e, come se non bastasse, molto spesso i pazienti, i loro amici e la famiglia finiscono per abusare dei narcotici. I fatti, inoltre, suggeriscono che i dentisti dovrebbero raccomandare antidolorifici più sicuri. Gli antidolorifici da banco hanno gli stessi risultati, o anche meglio, degli oppioidi per la maggior parte delle persone, con molti meno effetti collaterali. In sintesi, gli oppiacei provocano troppi effetti collaterali e pochissimo sollievo.

Cosa prendere per il mal di denti, dunque?

È un mito tra dentisti e pazienti pensare che gli antidolorifici da oppiacei siano potenti e i prodotti da banco lievi. In realtà, si tratta più di capire molto bene cosa prendere per il mal di denti e quali farmaci funzionano meglio per alleviare ogni tipo specifico di dolore.

I farmaci antinfiammatori non steroidei da banco come l'ibuprofene e il naprossene, ad esempio, hanno un effetto particolarmente efficace contro il dolore dentale, perché riducono l'infiammazione dei denti e delle aree dolenti della bocca.

Il Paracetamolo non ha invece alcun effetto nel trattamento dell'infiammazione, ma fa un ottimo lavoro nel ridurre la percezione del dolore.

La combinazione di ibuprofene e paracetamolo funziona bene anche per il sollievo dal dolore da moderato a grave nelle persone a cui sono stati rimossi i denti del giudizio; in effetti, si tratta certamente di uno dei rimedi mal di denti migliori per la maggior parte delle persone.

Un altro vantaggio degli antidolorifici da banco è che generalmente causano molti meno effetti collaterali rispetto ai farmaci antidolorifici. Gli oppioidi da prescrizione causano comunemente nausea, costipazione, sonnolenza e una sensazione di confusione. Inoltre, assumere farmaci più a lungo o in dosi più elevate comporta rischi più gravi, tra cui la dipendenza, il sovradosaggio e persino la morte.

Programmare cosa prendere per il mal di denti

Le persone che hanno intenzione di sottoporsi a qualsiasi tipo di chirurgia dentale dovrebbero pianificare in anticipo con il loro dentista o il loro chirurgo orale il modo in cui tratteranno il dolore.

Assicurati di dare la tua storia medica completa al medico in modo che ti raccomandi gli antidolorifici più sicuri per te. Ad esempio, la maggior parte delle persone che assume fluidificanti del sangue o che hanno una malattia renale avanzata dovrebbe evitare di assumere FANS antinfiammatori.

È importante sapere che non è sicuro assumere troppi tipi di farmaci, anche in farmacia. Quindi ricevi istruzioni scritte precise su cosa prendere per il mal di denti, su quanto di ogni tipo di trattamento devi assumere e quanto spesso devi farlo.

Inizia prendendo misure per ridurre il dolore dentale subito dopo la procedura, che è il momento in cui è più probabile che sia maggiormente grave.

Ad esempio, il dentista può utilizzare l'anestesia a lunga durata d'azione per prolungare, appunto, la sensazione di intorpidimento e può iniettare steroidi nelle gengive per ridurre il gonfiore. Puoi mettere impacchi freddi quando torni a casa e puoi anche prendere un FANS prima che l'anestesia abbia effetto e iniziare a controllare l'infiammazione il prima possibile.

Successivamente, i nostri esperti consigliano di personalizzare il trattamento in base all'intensità del dolore, regolando la dose del medicinale man mano che il dolore diminuisce.

Non assumere più oppioidi del necessario risulta poi fondamentale.

Se non hai alternative su cosa prendere per il mal di denti e hai bisogno di oppioidi da prescrizione, il tuo dentista dovrebbe prescriverti abbastanza farmaci per i primi 2-3 giorni dopo la procedura. Successivamente, dovresti essere in grado di passare comodamente ad altre forme di sollievo dal dolore.

Se, ancora, ti chiedi cosa prendere per il mal di denti, tieni a mente che gli antidolorifici che contengono codeina sono una buona opzione, perché il tuo dentista può ordinarli facilmente dalla farmacia. Altri tipi di oppioidi da prescrizione sono invece riportati nella Tabella II delle sostanze controllate, il che significa che il tuo dentista dovrà compilarti una prescrizione o inviarla elettronicamente alla farmacia attraverso un sistema sicuro.

Se hai ancora degli avanzi, non tenerli. Molte farmacie, ospedali, cliniche, programmi di trattamento narcotici e strutture di assistenza a lungo termine riceveranno farmaci rimanenti e scaduti.
Cosa prendere per il mal di denti