coppia abbracciata

Check up ai denti in omaggio!

Approfittane subito!

RICHIEDI INFO

Sinusite mascellare sintomi

Sinusite mascellare sintomi
La sinusite mascellare odontogena colpisce la mucosa dei seni mascellari e può essere causata dall'evoluzione di una lesione nel dente con formazione di pus periapicale che avanza nella cavità del seno. Il seno mascellare è il più grande dei seni paranasali ed è il primo ad emergere durante lo sviluppo embrionale. Il suo rivestimento è costituito da un epitelio pseudostratificato colonnare ciliato. Sebbene le infezioni dentali siano molto comuni, solo dal 5% al 10% causano sinusite mascellare, che di solito si verifica a causa della rottura della membrana del seno mascellare, causata da spostamento iatrogeno dei denti nel seno mascellare, lesioni periapicali, malattie parodontali, lesioni cariose estese o estrusione di materiale otturatorio endodontico all'interno del seno. In generale, le radici dei premolari e dei molari si trovano immediatamente al di sotto del pavimento del seno mascellare. La diagnosi di questa patologia richiede un buon esame obiettivo. Come vedremo, in caso di sinusite mascellare sintomi diversi come dolore facciale e mal di testa coincidono anche con i sintomi di altre patologie. Sarà quindi opportuno sottoporsi subito a un controllo dentistico accurato. Nei prossimi paragrafi ci soffermeremo su quali sono i sintomi della sinusite mascellare e quali i possibili trattamenti.

Sinusite mascellare sintomi

In generale, i pazienti che soffrono di sinusite mascellare riferiscono una storia di infezione delle vie respiratorie superiori accompagnata da dolore dentale. Con la sinusite mascellare sintomi diversi non devono essere sottovalutati e dovrebbero indurre a organizzare il prima possibile una visita di controllo. Uno dei sintomi ricorrenti della sinusite mascellare è il suono nasale alterato accompagnato a dolore facciale o mal di testa. Con la sinusite mascellare dolore denti ed emicranie sono abbastanza frequenti e si consiglia quindi di non ignorarli. Sinusite mascellare e mal di denti possono essere collegati e solamente il dentista potrà effettuare la diagnosi e proporre i giusti trattamenti. Se parliamo di sinusite mascellare sintomi come naso che cola e tosse notturna sono abbastanza frequenti per via del passaggio dell'essudato nella faringe.

C'è inoltre anche una dolorabilità infraorbitaria alla palpazione sul seno colpito. La storia di un recente intervento odontoiatrico può aiutare nella diagnosi differenziale. La diagnosi di sinusite odontogena include un'anamnesi dettagliata, un esame obiettivo completo e test di imaging specifici, come l'incidenza radiografica di Waters, cranio laterale, tomografia computerizzata e esami radiografici dentali (periapicali, occlusali e ortopantomografia). I recenti progressi nell'imaging dentale indicano l'uso di immagini computerizzate di tipo Cone-Beam, a causa della qualità dell'immagine e della riduzione delle dosi di radiazioni al paziente. In sostanza con la sinusite mascellare gonfiore, dolore, tosse e suono nasale alterato sono tutte condizioni ricorrenti delle quali è bene essere informati. Se si ha la sinusite mascellare sintomi anche innocui potrebbero comunque rappresentare un campanello d’allarme.

Sinusite mascellare: cause e trattamenti

Come abbiamo visto parlando di sinusite mascellare sintomi diversi possono essere anche confusi con altre patologie. Con la sinusite mascellare i principali microrganismi riscontrati sono batteri aerobi ed anaerobi, con predominanza di anaerobi Peptostreptococcus, Fusobacterium, Prevotella. e Porphyromonas. Nella maggior parte dei casi esiste una correlazione tra la flora esistente nella regione periapicale e quella riscontrata con una puntura antrale. Uno dei cambiamenti nello sviluppo dei denti è il dens in dente o dens invaginatus, un problema che colpisce la superficie di sviluppo dell'elemento dentale facendo sì che il dente diventi più vulnerabile alle infezioni e alla carie. A causa di questa morfologia, i denti alterati possono sviluppare carie di difficile percezione clinica, necrosi della polpa e infezione periapicale. Nel trattamento della sinusite odontogena è necessario agire sulla causa del dente e sulla malattia stessa. Solo così è possibile eliminare l'infezione esistente e prevenire recidive o complicazioni. La combinazione di terapie farmacologiche e chirurgiche è generalmente necessaria per il trattamento della sinusite odontogena. Il trattamento non traumatico consigliato per la sinusite odontogena è con antibiotici ad ampio spettro per 3-4 settimane. La sinusite non trattata o mal trattata può evolvere in una serie di complicanze, come cellulite orbitaria, trombosi del seno cavernoso, meningite, osteomielite, ascesso intracranico e persino morte.

Per questo motivo con la sinusite mascellare sintomi tra loro molto diversi dovranno essere sempre presi molto seriamente. Le complicanze della sinusite sono importanti a causa della stretta relazione dei seni paranasali con le cavità craniche e orbitali, poiché queste infezioni possono causare gravi complicazioni all'interno di queste regioni. I meccanismi patogenetici più comuni riscontrati in queste complicanze sono le infezioni attraverso le vie ossee e vascolari. Le complicanze tipiche e comuni dei processi sinusali includono mucocele, osteomielite delle ossa del cranio, meningite, tromboflebite del seno cavernoso, empiema epidurale e subdurale e ascesso cerebrale. Le complicanze orbitali corrispondono a edema infiammatorio, cellulite, ascesso orbitario. Il reperto radiologico più comune e usuale è l'ispessimento della mucosa del seno mascellare, di tipo opacizzante, con un'incidenza del 10% dei casi. Questo test viene visualizzato per fornire evidenza di anomalie del pavimento e della parete posteriore del seno mascellare. La diagnosi di sinusite odontogena può essere coadiuvata anche dalle convenzionali radiografie panoramiche o TC dei seni facciali, ampiamente utilizzate per la sua elevata capacità e qualità nel diagnosticare e valutare l'entità della sinusite, nonché per la sua relazione con altre strutture anatomiche adiacenti.
Sinusite mascellare sintomi