coppia abbracciata

Prenditi cura dei tuoi denti!

Per te, check up immediato e senza impegno!

SCOPRI DI PIÙ

Ponte dentale

Ponte dentale
La mancanza di uno o più denti può influire negativamente sull'aspetto e sulla funzionalità del tuo sorriso. I denti mancanti possono causare un cambiamento nell'occlusione (morso), uno spostamento dei denti, un disturbo dell'articolazione temporo-mandibolare (ATM), disturbi del linguaggio, un aumentato rischio di malattia parodontale e una maggiore possibilità di sviluppare carie.

Il ponte dentale, come gli impianti e le protesi parziali, viene utilizzato per sostituire i denti mancanti. Esistono diversi tipi di ponti dentali fissi (non possono essere rimossi), compresi ponti fissi tradizionali, "cantilever" e ponti rilegati in resina.

In generale, i ponti tradizionali e quelli a sbalzo richiedono il rimodellamento dei denti che si trovano accanto al dente mancante. Le corone vengono quindi posizionate sui denti stampati e fissate a un dente artificiale.

Il ponte dentale legato alla resina richiede una minore preparazione dei denti adiacenti. Generalmente, viene utilizzato per sostituire i denti anteriori, purché le gengive siano sane e i denti circostanti non abbiano disposizioni di riempimento dentale estese.

Ponte dentale: consulenza e pianificazione del trattamento

Una volta che tu e il tuo dentista decidete che il ponte dentale è il miglior sostituto per i vostri denti mancanti, sarai informato sui diversi materiali che il laboratorio dentale può usare per effettuare il restauro. I materiali disponibili dipenderanno dal posto della bocca in cui verrà posizionato il ponte, se digrignerai o serrerai i denti (bruxismo), la copertura assicurativa dentale e altri fattori dettagliati dal tuo dentista. I ponti di oggi possono essere fabbricati con una combinazione di porcellana e metallo, porcellana e oro, oppure esclusivamente con materiali ad alta resistenza privi di metalli come zirconio o alluminio.

Il dentista effettuerà radiografie e impronte dell'area da trattare e anche preoperatorie, da utilizzare nella pianificazione del restauro ideale per te. A seconda del numero di denti consecutivi mancanti, il ponte dentale potrebbe essere composto da tre o più unità; due corone che verranno cementate ai denti su ciascun lato dello spazio (chiamato staffe), più uno o più denti artificiali (chiamati elementi intermedi) per riempire lo spazio. Ulteriori impronte verranno prese dopo che il dentista ha preparato i denti della staffa.

Dettagli sull'applicazione e sulla procedura

Durante la prima visita, il dentista esamina la salute delle gengive e degli altri denti per valutare se sei un buon candidato. Un anestetico locale viene applicato ai candidati in modo che il loro dentista possa preparare i denti necessari per sostenere il ponte. Se i denti di supporto sono cariati o gravemente danneggiati, potrebbe essere necessario ricostruirli dal dentista prima di poterli utilizzare come denti di supporto.

Quindi, il tuo dentista prende un'impressione dei denti preparati con un materiale simile a uno stucco che viene utilizzato per creare un modello dei tuoi denti. Un tecnico di laboratorio qualificato produce il tuo ponte sulla base di questo modello per adattarsi con precisione ai denti preparati. È importante che il restauro si adatti perfettamente, per evitare ulteriori problemi di salute orale come la carie.

Mentre viene eseguito il restauro, il dentista posizionerà un ponte temporaneo per proteggere i denti e le gengive dai danni fino a quando il ponte permanente non sarà pronto.

Per completare la procedura, è necessario tornare una seconda volta nello studio dentistico per far posizionare e cementare il ponte.

Cure di recupero e post-procedura di un ponte dentale

Dopo che il ponte dentale è stato cementato, il dentista fornirà informazioni igieniche per mantenere le prestazioni e la longevità del lavoro, nonché la salute dei denti e delle gengive. Uno speciale filo interdentale ti permetterà di pulire adeguatamente e completamente le aree intorno al tuo ponte e tra gli elementi intermedi e il tessuto gengivale sottostante. Dovresti usarlo ogni giorno per prevenire l'accumulo di placca e batteri. Inoltre, dovresti lavarti i denti correttamente con dentifricio al fluoro almeno due volte al giorno.

Quanto costa mettere un ponte dentale?

Il costo dei ponti dentali dipende da diversi fattori, tra cui:

- la possibile necessità di ulteriori procedure (come otturazioni o trattamenti del canale radicolare) su uno o due dei denti adiacenti
- la tecnica del dentista e del tecnico di laboratorio
- la posizione del dentista
- la copertura offerta dalla vostra assicurazione dentale
- il tipo di materiale utilizzato sul ponte
- la preparazione dei denti coinvolti nella procedura

Il prezzo di un ponte dentale può variare tra € 700 e € 1.500 per dente in base ai fattori sopra menzionati (prova anche a confrontarlo con il costo degli impianti dentali per dente). Tieni presente che questo prezzo riguarda ogni sostituzione del dente artificiale. Potresti sostituire solo un dente mancante, ma il tuo ponte potrebbe avere tre denti intermedi, il che significa che pagheresti per tre denti artificiali. In questo caso specifico, il costo sarebbe compreso tra € 2.100 e € 4.500.

Se pratichi una corretta igiene dentale e visiti il ​​tuo dentista per controlli regolari, il tuo ponte dentale può durare per molti anni. Se la polizza assicurativa dentale non copre questo trattamento o se non si dispone di un'assicurazione, è possibile assumere i servizi di una società di finanziamento esterna. In questo modo, avrai la possibilità di usufruire di un piano di pagamento mensile che si adatta meglio al tuo budget.

Tenete comunque presente che esistono molte variabili che possono influire sulla longevità dei ponti dentali, anche se non è insolito che durino dai 10 ai 20 anni.
Ponte dentale