coppia abbracciata

Check up ai denti in omaggio!

Approfittane subito!

RICHIEDI INFO

Herpes labiale quando preoccuparsi

Herpes labiale quando preoccuparsi
Quando si sente un leggero formicolio sul labbro non bisogna subito allarmarsi ma potrebbe essere uno dei sintomi dell’herpes labiale. Ricordiamo che l’herpes labiale può essere la sintomatologia di malattie più gravi ma è comunque un problema molto diffuso. Secondo alcune stime dell’OMS pare che qualcosa come il 67% della popolazione globale sia infettata dal virus herpes simplex di tipo 1 (HSV-1). Ma in caso di herpes labiale quando preoccuparsi? Di solito il processo riparativo per l’herpes ha una durata che oscilla tra i 7 e i 10 giorni. Qualora al termine di questo periodo l’herpes non dovesse scomparire, ecco che sarebbe bene chiedere il consulto di uno specialista. Una volta penetrato all’interno del nostro organismo infatti, il virus che provoca l’herpes labiale si annida nei gangli neuronali locali e rimane qui inattivo anche per lungo periodo per poi riaffiorare quando calano le difese immunitarie o in periodi di stress. Per capire in caso di herpes labiale quando preoccuparsi non resta che proseguire la lettura.

Herpes quando preoccuparsi: le complicazioni

In alcune persone il virus che provoca l’herpes labiale potrebbe provocare dei problemi anche in altre parti del corpo. Sapere in caso di herpes labiale quando preoccuparsi è importante ma è anche bene sapere che in alcuni casi questo problema può coinvolgere anche le dita della mano e gli occhi. Quando gli occhi vengono coinvolti, conviene agire subito in quanto l’herpes simplex potrebbe lasciare cicatrici e lesioni con rischio anche di cecità. L’herpes simplex può colpire anche aree diffuse della pelle e altri organi. Si consideri che, nelle persone che hanno un sistema immunitario indebolito, il virus potrebbe colpire anche degli organi come midollo spinale e cervello. Le malattie e le condizioni che aumentano il rischio di complicazioni includono gravi ustioni, eczema, chemioterapia, farmaci anti-rigetto e infezione da Hiv/aids.

Come trattare l'herpes?

Abbiamo visto con l’herpes labiale quando preoccuparsi e abbiamo anche chiarito come si tratti di un problema che, nella stragrande maggioranza dei casi, tende a guarire da solo entro pochi giorni. Sebbene il virus dell'herpes non possa essere ucciso, ciò che si può fare è agire durante i primi sintomi per rallentarne l'evoluzione, ridurre l'infiammazione e favorire il processo di guarigione. Una volta che il virus si diffonde non può essere eliminato, cioè dobbiamo essere pazienti e l'unica cosa che possiamo fare è cercare di ridurre al minimo il disagio. Di solito dura una settimana senza troppi problemi ma il decorso può cambiare da persona a persona. Sapere con l’herpes labiale quando preoccuparsi è importante proprio per evitare peggioramenti e complicazioni. Nel caso dopo alcuni giorni l’herpes labiale non fosse ancora guarito si consiglia di andare dal medico per valutare un trattamento antibiotico. In farmacia è possibile acquistare diversi trattamenti topici per ridurre al minimo il prurito, bruciore o l’infiammazione. Inoltre, è importante mantenere una buona igiene del cavo orale ed evitare di toccarsi la bocca con le mani sporche. Si raccomanda anche di non baciare e non condividere occhiali con altre persone in quanto stiamo parlando di un virus estremamente contagioso. Nel caso delle donne, se non vogliono fare a meno del rossetto, possono usare cerotti trasparenti che proteggono l'herpes e consentono di applicare il trucco sopra. Ma comunque si tenga presente che il contatto diretto del cosmetico con l'infezione non è mai raccomandato.

Sebbene l'efficacia degli antivirali topici sia attualmente allo studio, la verità è che possono essere utili durante le prime 72 ore dall'insorgenza dei sintomi per fermare l'herpes simplex. Molti medici hanno anche sottolineato l’importanza di applicare questo rimedio almeno cinque volte al giorno così da ottenere dei risultati efficaci. Nei casi in cui l’herpes labiale provocasse troppo dolore, sarà possibile utilizzare analgesici e antinfiammatori come il paracetamolo o l'ibuprofene. Tuttavia ci sono pericolosi miti sul trattamento che sarebbe bene sfatare. Uno dei più diffusi è quello che assicura che applicare gocce di limone, dentifricio, ghiaccio o appoggiare una bustina di tè sulla ferita possa aiutare a lenire il prurito o il dolore. Si tratta in questi casi di rimedi casalinghi che però sono inefficaci quando non persino deleteri.

Herpes labiale e prevenzione

Sapere se si manifesta l’herpes labiale quando preoccuparsi è importante anche per mantenere la calma e capire cosa fare nei diversi stadi del problema. Ad esempio nel caso dell’herpes labiale si consiglia di puntare sulla prevenzione dalle infezioni virali seguendo tutte le principali norme igieniche con zelo e precisione. Al fine di evitare la diffusione dell’herpes labiale ad altre persone o a d altre parte del corpo sarà necessario evitare il contatto con la pelle di persone infette mentre sono presenti vescicole. Il virus comunque tende a diffondersi con maggior frequenza quando ci sono secrezioni umide. Si consiglia anche di non condividere utensili, posate e altri oggetti proprio per evitare di diffondere il virus. Ovviamente si dovranno anche tenere le mani sempre pulite soprattutto prima di toccarsi il volto. Una volta visto in caso di herpes labiale quando preoccuparsi non resta che puntare sulla prevenzione così da non trovarsi a fronteggiare questo problema.
Herpes labiale quando preoccuparsi